Lunga 
vita al team. Il team è nudo.

Human Before Digital non è solo un bel motto, un gingillo verbale dietro cui nascondersi. Per noi simboleggia la trasparenza, l'onestà, la buonafede e i difetti che solo gli esseri umani più normali possono avere. Noi siamo così, incredibilmente normali. Ci mettiamo la faccia e ci mettiamo a nudo.

Administration

Filippo

Chief Executive Officer
Sul comodino

Watt - Samuel Beckett

Davide

Chief Operating Officer
Sul comodino

Holacracy - Brian J. Robertson

Aurora

Finance Director
Sul comodino

Donne che amano troppo - Robin Norwood

Letizia

administrative assistant
Sul comodino

Seta - A. Baricco

Governance

Selvaggia

Operations Director
Sul comodino

George Orwell - 1984

Allegra

Technology Director
Sul comodino

Le coordinate della felicità. Di sogni, viaggi e pura vita - Gianluca Gotto

Marco

Head of Project Management
Sul comodino

Il Piccolo Principe - Antoine de Saint-Exupéry

Matteo

E-commerce Strategy Lead
Sul comodino

Io non ho paura - Niccolò Ammaniti

Matteo

E-Commerce Specialist
Sul comodino

Alta Fedeltà - Nick Hornby

Pavel

Digital Project Manager
Sul comodino

Il Maestro e Margherita – Michail Bulgakov

Carlo

Digital Project Manager
Sul comodino

Cent'anni di solitudine - Gabriel García Márquez

Mary

Digital Project Manager
Sul comodino

Sapiens - Yuval Noah Harari

Mirko

Technical Project Manager
Sul comodino

Dieci piccoli indiani - Agatha Christie

Andrea

Technical Project Manager
Sul comodino

Il ritratto di Dorian Gray - Oscar Wilde

Marco

Technical Project Manager
Sul comodino

The Wheel of Time – Robert Jordan e Brandon Sanderson

Consulting

Simone

Chief Growth Officer
Sul comodino

Open - Andrè Agassi

Giulia

Client Manager
Sul comodino

Amica Geniale - Elena Ferrante

Michela

Client Manager
Sul comodino

La ragazza del treno - Paula Hawkins

Michele

Client Manager
Sul comodino

L'arte della vittoria - Phil Knight

Luciana

Client Manager
Sul comodino

Alice nel paese delle meraviglie - Lewis Carrol

Chiara

Client Manager
Sul comodino

I leoni di Sicilia. La saga dei Florio - Stefania Auci

Grazia

Client Manager
Sul comodino

Libro Kafka sulla spiaggia - Haruki Murakami

BX/Design

Michael

Design Director
Sul comodino

Hyperion - Dan Simmons

Maicol

Experience Design Lead
Sul comodino

Guida strategica Metal Gear Solid: The Phantom Pain

Salvatore

UX Copywriter
Sul comodino

Normal People - Sally Rooney

Luca

UX Researcher
Sul comodino

Minima moralia – Theodor W. Adorno

Eleonora

UX Designer Junior
Sul comodino

B.R. Ammazzate Banksy - Vincenzo Profeta

BX/Communication

Pietro

Creative Director
Sul comodino

Uno, nessuno, centomila - Luigi Pirandello

Stefano

Content Production Director

Gianna

Head of Social
Sul comodino

Soffocare - Chuck Palahniuk

Jonathan

Design Lead
Sul comodino

Manuale d'istruzioni del trapano avvitatore

Giulia

Content Manager
Sul comodino

Memorie dal sottosuolo - Fëdor Dostoevskij

Alice

Copywriter
Sul comodino

La luna e i falò - Cesare Pavese

Shanti

Native English Content Specialist
Sul comodino

Educated - Tara Westover

Martina

Content Specialist
Sul comodino

L'alchimista - Paulo Coelho

Federico

Content Specialist
Sul comodino

Antologia di Spoon River - Edgar Lee Masters

Sara

Social Media Manager
Sul comodino

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare - Luis Sepúlveda

Lorenzo

Media Producer
Sul comodino

Questa terra è la mia terra - Woody Guthrie

Emanuela

Graphic Designer
Sul comodino

L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello - Oliver Sacks

Corinna

Graphic Designer
Sul comodino

Illusione di potere - Philip K. Dick

Marco

Graphic Designer
Sul comodino

Design e comunicazione visiva – Bruno Munari

Elisa

Graphic Designer
Sul comodino

La Casa Degli Spiriti - Isabel Allende

Technology

Gabriele

Head of Development
Sul comodino

Guida galattica per autostoppisti - Douglas Adams

Marco

IT Manager
Sul comodino

I viaggi di Gulliver - Jonathan Swift

Andrea

Frontend Development Lead
Sul comodino

Da cosa nasce cosa - Bruno Munari

Lorenzo

Frontend Developer
Sul comodino

American Sniper – Chris Kyle

Leonardo

Frontend Developer
Sul comodino

La luna fredda - Jeffery Deaver

Simone

Frontend Developer
Sul comodino

Io robot – Isaac Asimov

Federico

Jr Frontend Developer
Sul comodino

IT – Stephen King

Andrea

Fullstack Developer
Sul comodino

Il racconto dell'isola sconosciuta – José Saramago

Garen

Backend Developer
Sul comodino

The Alchemist - Paulo Coelho

Edoardo

Backend Developer
Sul comodino

Candido, o l'ottimismo - Voltaire

Edoardo

Backend Developer
Sul comodino

Fahrenheit 451 - Ray Bradbury

Federico

Backend Developer
Performance

Alessio

Performance Marketing Director
Sul comodino

Messaggio per un'aquila che si crede un pollo - Anthony De Mello

Mattia

Growth Marketing Director
Sul comodino

The Life and Times of $crooge McDuck – Don Rosa

Lorenzo

Performance Marketing Lead
Sul comodino

Padre ricco padre povero - Robert T. Kiyosaki

Federica

Paid Media Specialist
Sul comodino

Il Conte di Montecristo – Alexandre Dumas

Luigi

Google Ads Specialist
Sul comodino

Ero un bullo: La vera storia di Daniel Zaccaro - Andrea Franzoso

Federico

Digital Marketing Specialist
Sul comodino

Letters to a Young Contrarian - Christopher Hitchens

Giovanni

Digital Campaign Specialist
Sul comodino

On the road - Jack Kerouac

Deniz

Digital Campaign Specialist
Sul comodino

Tutte le barzellette su Totti: raccolte da me - Francesco Totti

Susanna

Seo Specialist
Sul comodino

Il giardino segreto - Frances Hodgson Burnett

Carla

Seo Specialist
Sul comodino

Torto Arado - Itamar Vieira Junior

Pistoia

la nostra sede operativa

Un open space di oltre 500 mq vicino all’uscita autostradale di Pistoia e un team multidisciplinare composto da oltre 50 persone. Vieni a trovarci in Via Luigi Galvani, 15.

Milano

la nostra sede commerciale

Gli uffici milanesi sono il nostro hub commerciale. Ci troviamo in via Pastrengo, 14 nel cuore del quartiere Isola, vicino alle più importanti multinazionali come Google e a pochi passi dalla Stazione Porta Garibaldi.

Abbiamo pure un Manifesto

Human before digital

Ci sono delle regole, dettate dal buon senso, che non hanno bisogno di essere scritte, perché chi non le conosce non si merita di sedersi affianco a noi. Quello che facciamo, ogni giorno, al di là del nostro lavoro, è cercare di infondere la cultura del buon senso, dovresti provare, non è poi così male. In questo ufficiale manifesto abbiamo scritto otto punti (perché dieci sarebbero stati banali) per riassumere la visione che accomuna tutti gli Humans. Siamo proprio fatti così... (cit.)

Gli errori portano al successo.

Niente di veramente rivoluzionario è per definizione imprevedibile. Quindi, avere le palle per fare un salto nel vuoto, fare un sacco di errori, sperimentare, giocare, progettare e comprendere, è l'unico modo per evitare i fallimenti, quelli seri. Abbiamo l'attitudine naturale che ci facilita questo processo e ci permette di apportare il giusto valore a quel che facciamo.

1
Da noi a dettar legge è la nostra Cultura.

L'unico modo che abbiamo per ottenere i nostri risultati è credere ciecamente ad ogni essere umano del nostro team. Ecco perché prima di qualsiasi decisione commerciale, economica, finanziaria... Sceglieremo sempre la nostra identità. L'Io non esiste, esiste solo il Noi e tutti gli Humans che vivono nel nostro ufficio sono d'accordo su questo, ora hai capito perché non facciamo outsourcing?

2
Facciamo domande stupide.

Molte volte ti faremo domande stupide, domande banali, domande che nemmeno il tuo assistente potrebbe permettersi di farti. A noi interessano le risposte, e per quanto ti possano sembrare stupide le nostre domande, considera che abbiamo fame delle tue risposte. Siamo ancora nella puerile fase del "perché", fattene una ragione e piuttosto aiutaci a trovare le risposte!

3
La fiducia è tutto.

In un mondo ideale, il cliente che ha fiducia in noi direbbe "hey! questo è il mio budget, qual è la cosa migliore che potete fare?" e ovviamente c'è una piccola differenza rispetto a "voglio questo, questo e questo, quanto mi costa?". La piccola enorme differenza sta nella fiducia, ed è una cosa che conviene a tutti perché noi lavoriamo sicuramente al meglio in queste condizioni, quindi c'è solo da essere coraggiosi e sentirsi chiedere "Qual è il budget?". Se ci pensate non è poi così male.

4
La complessità deve essere semplicità.

Se lavoriamo con te, lo facciamo perché vogliamo che tu sia felice e soddisfatto. Ci piacciono le cose semplici, non dobbiamo complicare tutto per forza. Le cose semplici piacciono a tutti, si è mai lamentato qualcuno delle cose che si capiscono alla prima? Fidati, che tutto il nostro lavoro deve girare attorno alla semplicità, ispiraci e guidaci per parlare bene di te ma non ci dire come, sennò che ci paghi a fare?

5
Non vi presenteremo le nostre idee prima di lavorare insieme.

Questo perché sarebbe alquanto patetico fare una fantastica presentazione, giocando sulle tue emozioni con il solo fine di strapparti una firma sul contratto. Non ti conosciamo, ma partiamo dal presupposto che tu sia una persona intelligente e le persone intelligenti non si meritano discutibili metodi di seduzione.

6
Amiamo il buonsenso.

Siamo bravi, buoni e ci affezioniamo molto. Non mordiamo perché è tremendamente faticoso litigare. Ci piace discutere, ma sempre con un obiettivo in testa. Fare cose che funzionino. Siamo dalla tua parte, se dobbiamo stare insieme, facciamolo con il buonsenso. Ricorda, siamo un unico team, non è una gara tra noi e te. Dobbiamo raggiungerlo assieme quel dannato traguardo, su!

7
Umano, prima di digitale.

Tutto quello in cui crediamo si basa su quello che siamo, con le nostre vite, le nostre belle e brutte esperienze, i nostri sogni, i nostri difetti e le nostre eccellenze. Conosciamoci, il caffè lo mettiamo noi, dai.

8
Sosteniamo l'ambiente e le comunità locali
Lotrèk per Treedom