Lotrèk
12 Febbraio 2020

Breve guida a TikTok Ads


Gianna  profile image
Human:
Gianna 
Tempo
di lettura
5'

Molte aziende nelle ultime settimane si stanno chiedendo come integrare TikTok nella propria strategia digitale. Proviamo a rispondere a qualche domanda con una breve panoramica sulla piattaforma TikTok Ads.

Prima di tutto, poniamo l'attenzione su alcune questioni non secondarie:

  1. la piattaforma è adatta agli obiettivi di business? 
  2. il target di riferimento è presente su questa piattaforma? 
  3. qual è il budget pubblicitario disponibile per investire in questo canale?

Sono domande che possono sembrare banali, ma spesso la corsa alla novità può anche far perdere di vista i propri obiettivi di business.

Bisogna tener presente che circa il 66% TikTok user ha un'età inferiore ai 30 anni (il 41% ha un’età compresa tra i 6 e 24 anni). TikTok, attualmente, non è un posto per boomers.

Un altro limite, specie per aziende che non dispongono di grossi budget pubblicitari, potrebbe essere il costo delle campagne. Infatti la scelta dell’assegnazione del budget sulla piattaforma può essere fatta seguendo due modalità: la prima giornaliera e la seconda a costo totale per l’intera campagna. Quella su base giornaliera parte da un minimo investimento di 20 dollari al giorno. La seconda opzione, invece, permette di impostare un budget minimo di almeno 500 dollari.

Ma veniamo alle cose pratiche, come funzionano le campagne TikTok ads?

C'è da dire che la piattaforma attualmente non è ancora totalmente self-service, ma bisogna compilare un form ed essere ricontattati per una configurazione guidata. Una volta superato questo scoglio è possibile cominciare a creare un annuncio.

Ecco tutte le frecce nell'arco di TikTok: 

  • Obiettivi - attualmente si può scegliere tra 3 opzioni: traffico, conversioni e installazione dell’app
  • Target - le opzioni di targeting sono basate su diversi fattori come: età, localizzazione, genere, sistema operativo, connessione, interessi, comportamenti e offrono anche la possibilità di avvalersi di strumenti come Pixel Tracking e Custom Audience 
  • Posizionamento - TikTok Ads permette di selezionare le piattaforme esatte in cui pubblicare gli annunci. Questi non includono solo TikTok ma anche tutta la famiglia di app collegate: TopBuzz, Helo, VigoVideo, Babe, BuzzVideo, News Republic, oppure possiamo decidere di affidarci ai posizionamenti automatici
  • Formato Ads - attualmente TikTok Ads mette a disposizione due formati: le immagini e i video, orizzontali, verticali o quadrati. Uno degli strumenti più interessanti, offerti dalla piattaforma pubblicitaria, riguarda la creazione dei video attraverso l'uso di modelli di video e immagini personalizzati con oltre 300 opzioni di musica 
  • Tipologia Ads - i formati pubblicitari possono essere utilizzati per 6 differenti unità di posizionamento, di seguito li analizziamo singolarmente

In Feed Video

È il formato nativo che utilizzano tutti gli utenti, in cui i video sponsorizzati vengono mostrati all’interno dello streaming video dell’utente. Nell'esempio il formato usato da Maybelline per migliorare la preferenza del marchio tra le consumatrici digitali native nel mercato giapponese.

Hashtag Challenge

È la metodologia più coinvolgente per gli utenti. Si può creare una sfida hashtag sponsorizzata che incoraggi gli utenti a realizzare contenuti attraverso l’utilizzo di specifici hashtag. Questo è il formato utilizzato da Guess con l'hashtag #InMyDenim per aumentare la propria brand awareness tra Millennial e GenZ in USA.

Hashtag challenge plus

È una sorta di upgrade dell’Hashtag Challenge e permette di aggiungere un’area chiamata Discover in cui possono essere aggiunti i prodotti riferiti alla challenge, attraverso un link esterno o la connessione diretta ad un’area in cui l’utente ha l’opportunità di acquistare direttamente il prodotto. Questo il formato utilizzato da Tezenis con #XMaspajamaSwap on air da in questi giorni (dicembre 2019) per il mercato italiano.

Brand Takeover

Un annuncio full-screen in cui l’utente visualizza l’adv appena avvia l’app di TokTok. Questo il formato utilizzato da Armani Exchange.

Branded Lens

Un formato che permette di creare modelli e filtri brandizzati che gli utenti possono utilizzare nei propri contenuti.

Top View

Simile al Brand Takeover, questo formato di Ads si posiziona all’interno dei “Per Te” insieme ad altri video, solitamente con la presenza di una call to action.

Come tracciare i risultati?

Una volta pianificato l’annuncio sarà possibile tracciare i risultati attraverso una dashboard e ad un sistema di analytics che forniscono le metriche principali ed una panoramica completa della campagna.

Bisogna esserci ma con una strategia coerente al brand e alla piattaforma.

Anche se TikTok può sembrare ancora giovane, sia come social network che come piattaforma advertising, non va sottovalutato perchè la sua crescita negli ultimi mesi è stata vertiginosa, anche nel mercato italiano. Ne è la dimostrazione il recente arrivo di profili di personaggi come Chiara Ferragni, Fiorello, Montemagno o Salvini.

Forse ancor più che su altre piattaforma essere coerenti con la propria identità è fondamentale, non si tratta solo coerenza di stile e di linguaggi ma soprattutto di essere credibili non perdendo mai di vista valori e mission. In questa direzione va sicuramente l'operazione di Fanpage.it, prima testata giornalistica ad approdare su TikTOk con una challenge contro gli stereotipi.

La sfida interattiva #diconodime ha raccolto in poche ore più 3,5 milioni di visualizzazioni, stimolando GenZ e Millennial a reagire contro etichette e pregiudizi.

Questo è il momento giusto per iniziare a testare i primi annunci e a valutarne risultati, strategie e opportunità per non farsi trovare impreparati in futuro.



Condividi

[ì-bri-do] agg. e s. m. dal lat. hybrĭda «bastardo», di etimo incerto. Individuo animale o vegetale prodotto dall'accoppiamento di due specie o razze diverse. Ibrida per formazione e attitudine. Non chiedermi che ruolo ho. Non lo so. Sono Social Media manager per qualcuno, Project Manager per altri, quella che scrive cose sul computer per mia mamma. Per spiegare ai miei genitori quello che faccio ho trovato questa formula: elaboro progetti di comunicazione in grado di formare personalità e posizionamento di marca. Individuo attività creative e strategiche in campo digitale in rapporto alle scelte di marketing. All’ennesima faccia perplessa ho aggiunto la seguente nota esplicativa: In pratica cerco di cogliere al momento giusto nuove opportunità per aziende e brand mettendo insieme il giusto mix di persone, talenti, competenze. Ora mio cugino vuole sapere che scuola deve fare per diventare Creative Strategist.

Articoli Correlati

 Invio email in corso, yeah!
Richiesta inviata
C'è stato un problema riprova più tardi