Lotrèk
07 Maggio 2019

Intervista a Davide Petruzzi: storia di un nuovo "human" a Lotrèk


Giulia  profile image
Human:
Giulia 
Tempo
di lettura
5'

L’e-commerce specialist Davide Petruzzi è il nuovo membro della famiglia Lotrèk: ve lo presentiamo con le sue parole!

Per la nostra Web Agency è un momento molto importante, possiamo dire che sia alla fine della sua fase adolescenziale, pronta per entrare nel mondo dei grandi. Ecco che per fare questo ulteriore passo in avanti abbiamo la necessità di attirare nel nostro progetto persone di esperienza, persone che hanno un curriculum lavorativo importante, che condividono la nostra visione del lavoro e che decidono di apportare il loro valore al progetto Lotrèk. Abbiamo bisogno di Manager e Directors per superare quella fase in cui i brufoli deturpano ancora il nostro bel faccino.

L’e-commerce specialist Davide Petruzzi è il nuovo membro della grande famiglia Lotrèk e noi siamo entusiasti di tutte le cose che faremo e che abbiamo iniziato a fare insieme. Potremmo stare ore a descrivere le sue competenze professionali, le sue skill e le sue esperienze, ma, visto che qui “human before digital” non è solo un claim, abbiamo pensato di presentarlo con le sue parole, facendogli raccontare “chi è” oltre a “cosa fa”.

davide petruzzi

Chi sei?

Davide Petruzzi. 28 anni. Nato e cresciuto a Milano. Appassionato di e-commerce e di digitally native brand.

Cosa fai nella vita?

Cerco di rendere più piacevole e rilassata la vita delle persone creando da zero progetti capaci di portare il progresso nella quotidianità.
In pratica, mi occupo di consulenza per brand che vendono online direttamente al consumatore: cerco di aiutarli a crescere e a esprimere al massimo il loro potenziale.

Come è nata la tua passione per il digital e, in particolare, per gli e-commerce? 

Lavoravo nel settore finanziario, ma la verità è che mi annoiavo. Quindi, nei mesi passati in quell’ufficio in cui restavo fino alle 10 di sera, ho iniziato a immergermi in qualcosa capace di appassionarmi davvero: la vendita online e le relative strategie di marketing. Passavo ore al computer a curiosare, studiare e annotare ogni spunto, ogni dinamica, ogni piattaforma.
Ho concluso il mio stage nel settore finanziario e ne sono uscito con una preparazione che riguardava tutt’altro, pronto a mettermi in proprio e a mettermi in gioco.

E il tuo incontro con Lotrèk? Perché hai deciso di unirti a noi? 

Ho conosciuto Filippo Gruni, il CEO, e la realtà di Lotrèk per caso e ho subito sentito che c’erano una fortissima complementarità e una grande sinergia. Inizialmente perché Lotrèk aggiunge al mio approccio strategico la possibilità di implementazione digitale e l’operatività, ma, se dicessi che la mia decisione di entrare nel team è stata dettata da questo, non sarei del tutto sincero.
Infatti la cosa più importante, il motivo principale per cui credo davvero in questa collaborazione, non è semplicemente la sinergia tra ciò che possiamo offrire ai clienti, ma è la cultura di un ambiente aziendale fondato sul rispetto e sulla valorizzazione dell’individuo che ho scoperto a Lotrèk. Non potevo non riconoscere me stesso in questo modo di lavorare e nell’atmosfera che si respira in agenzia.
Ecco perché sono sicuro dei risultati che otterremo insieme.

Cosa farai a Lotrèk? 

Sarò a tutti gli effetti un membro del team in qualità di Associate.
Nel concreto, mi occuperò di strutturare strategie di marketing per i clienti interessati alla vendita online e le elaborerò insieme al team per offrire progetti tanto mirati quanto creativi.

I prossimi obiettivi? 

Crescere, crescere e ancora crescere insieme.
L’obiettivo è l’espansione e il momento non poteva essere migliore: Lotrèk sta approdando fisicamente a Milano con una nuova sede e davanti ci si aprono tante nuove possibilità: saremo più vicini ai nostri attuali clienti in zona e pronti a incontrarne di nuovi, presentando personalmente la nostra esperienza e l’identità dell’agenzia.
Voglio sfide sempre più stimolanti, voglio vederci diventare sempre più grandi e arrivare sempre più lontano.



Condividi

Il primo aggettivo che mi viene in mente se penso a me stessa è “entusiasta”. Vengo quotidianamente travolta dalla meraviglia di ogni piccola novità e passo la mia vita su delle imprevedibili montagne russe emotive. Spesso è esaltante, a volte un tantino estenuante. Credo si possa dire che mi piacciono le persone, le cose e le situazioni in generale. E i gatti, ma questo è un altro discorso. Sono cresciuta immersa in libri di ogni genere e forse è per questo che tendo a romanzare tutto ciò che mi succede. Vi è mai capitato di essere talmente presi da una lettura che finite per pensare con lo stesso stile narrativo dell’autore? Ecco, io vivo così ogni singolo giorno.

Articoli Correlati

 Invio email in corso, yeah!
Richiesta inviata
C'è stato un problema riprova più tardi