Pagamenti online e-commerce: quali scegliere e perché

Parole Alice Bresci
Tempo di lettura 7

Quali sono i metodi di pagamento online più utilizzati, in quali casi sceglierli e perché.

I

Vediamo allora quali sono i metodi di pagamento online più utilizzati, in quali casi sceglierli e perché. 

PayPal, per gli amici /'peɪpæl/

PayPal continua a essere il metodo di pagamento online dei metodi di pagamento online. Questo servizio è gratuito per chi acquista e permette di effettuare transazioni in modo rapido, semplice e sicuro. Molte volte viene visto dalle persone proprio come garanzia di affidabilità di un e-commerce e spesso è il primo servizio che le persone utilizzano quando decidono di servirsi di piattaforme per comprare online, quindi, a meno che non ci siano casistiche particolari, si può affermare che questo sistema di pagamento resta il servizio più conosciuto e utilizzato e quindi fortemente raccomandato.

Amazon Pay

Poteva Amazon non realizzare un metodo di pagamento online tutto suo? 

Anche in questo caso il servizio è totalmente gratuito per l’utente: tutto quello che occorre è avere un profilo AmazonNaturalmente è possibile acquistare su Amazon, ma anche sulle altre piattaforme abilitate sempre tramite il proprio account e prevede anche la possibilità di utilizzare il comando vocale con Alexa semplicemente pronunciando la frase: “Alexa concludi il mio ordine su nomesito.it”

Proprio come PayPal, anche Amazon Pay monitora ogni fase della transazione al fine di evitare tentativi di frode o danni a carico degli acquirenti e investe molto nella ricerca di nuove tecnologie per garantire sempre il massimo livello di sicurezza. 

Rispetto a PayPal, Amazon Pay è molto diffuso in America, quindi è particolarmente consigliato per tutte quelle attività che si interfacciano con il mercato americano. 

Entrambi sono comunque servizi molto conosciuti e quindi ritenuti altamente affidabili in Italia e all’estero. 

Metodi di pagamento online con rateizzazione 

Finanziamenti online

I finanziamenti per effettuare acquisti online funzionano sostanzialmente come per gli acquisti in negozio. 

Il cliente seleziona il prodotto o servizio che vuole acquistare e sceglie il finanziamento come metodo di pagamento. Da qui iniziano una serie di procedure che prevedono la compilazione online della richiesta di finanziamento, l’invio dei documenti necessari per la valutazione della richiesta e l’attesa dell’esito il cui stato di avanzamento, di solito, può essere monitorato fino all’esito. 

Naturalmente questo è un tipo di pagamento che comporta diversi passaggi e che quindi è raccomandabile quando si offrono servizi che hanno un costo importante

Soisy 

Soisy prevede un sistema di finanziamento, ma non è né una banca, né una finanziaria, bensì una piattaforma autorizzata e controllata dalla Banca d’Italia che mette in contatto le esigenze di investitori privati con quelle di persone che vogliono effettuare acquisti online. 

Il modello di business Soisy è semplice e intuitivo: investitori privati finanziano acquisti di altri privati. L’e-commerce incassa subito la somma e consegna la merce all’acquirente che pagherà mese, mese la quota della rata comprensiva degli interessi che spettano agli investitori che lo hanno finanziato. 

Non avendo intermediari i costi sono relativamente bassi e le condizioni risultano vantaggiose per tutti gli attori coinvolti nel sistema. 

Klarna e Scalapay 

Klarna e Scalapay sono due sistemi di pagamento online relativamente giovani che si vanno a inserire in quello spazio molto interessante da un punto di vista commerciale, che incentiva la possibilità di acquistare in modo semplice e veloce prodotti/servizi dividendo l’importo in 3 rate senza interessi

In Italia il servizio più usato è Scalapay, all’esterno viene molto usato Klarna, quindi anche in questo caso al momento della scelta e bene tenere conto del mercato di riferimento. 

Al momento dell'acquisto viene scalata subito la prima rata, mentre le successive 2 verranno addebitate dopo un mese e dopo due mesi.

Essendo prestiti che non superano le 3 rate, con Klarna e Scalapay c’è la possibilità di evitare le regole di informativa precontrattuale del credito al consumo come tan e taeg e neppure il Secci, il modulo informativo europeo. 

Il guadagno di queste società, non essendoci interessi, si basa sulle commissioni che ricevono dai venditori.

L’acquirente quindi può usufruire di questi servizi gratuitamente a patto che le rate vengano pagate puntualmente; in caso contrario verranno applicate delle sanzioni. 

Accedere a questi servizi è relativamente semplice: deve essere registrato un account nel quale si verifica l’identità dell’utente. 

Sia Klarna che Scalapay sono gestite da Stripe, un istituto di pagamento autorizzato che controlla anche i pagamenti di piattaforme importanti come Amazon e Booking.

Apple Pay e Google Pay

Apple Pay e Google Pay sono due sistemi di pagamento che si possono usare per effettuare pagamenti online via mobile, via app e via web.

Con Apple Pay si possono effettuare pagamenti con iPhone, iPad e Apple Watch, mentre Google Pay funziona con tutti i dispositivi dotati di sistema operativo Android, smartwatch, Wear Os. 

Entrambi utilizzano la tecnologia Nfc, ovvero la stessa delle carte contactless: nei negozi che accettano come metodo di pagamento Apple Pay e/o Google Pay per pagare basterà avvicinare lo smartphone al pos e il gioco è fatto, mentre per quanto riguarda lo shopping online, per effettuare la transazione basterà scegliere uno dei due metodi di pagamento se presenti e in poco tempo sarà possibile finalizzare l'acquisto. Anche in questo caso tutti i dati dell'utente saranno già impostati e memorizzati. 

Bonifico e contrassegno

Ancora molte persone, soprattutto quelle che rientrano in una fascia di età più alta e che non sono abituate a effettuare acquisti online, prediligono i metodi di pagamento classici. 

Bonifico 

Il bonifico spesso viene scelto perché familiare in quanto utilizzato anche al di fuori del web che peraltro ha solitamente costi contenuti e poche commissioni.

Uno dei principali svantaggi del bonifico è la tempistica: una volta infatti che sono stati inseriti gli estremi bancari a cui indirizzare il bonifico la somma impiega qualche giorno per essere accreditata e solo a quel punto viene predisposto l’invio della merce. 

Contrassegno 

Soprattutto per certi tipi di attività può avere molto senso ancora dare la possibilità alle persone di pagare in contrassegno. Può essere un metodo che viene utilizzato per chi esegue una prima transazione su un sito e vuole essere sicuro di non incorrere in truffe oppure per chi non ha un conto corrente. A causa delle spese aggiuntive che comporta per il venditore, ovvero il servizio di riscossione del corriere, il pagamento in contrassegno prevede solitamente una maggiorazione di prezzo. Nonostante ciò è un servizio che viene ancora molto utilizzato in Italia. 

Quindi, come scegliere il metodi di pagamento online migliori per un e-commerce? 

Il metodo di pagamento non è semplicemente la scelta della tecnologia tramite la quale effettuare pagamenti sul proprio e-commerce, ma fa a tutti gli effetti parte di una strategia di marketing, di conseguenza è molto importante valutare sin dall’inizio di un progetto quali possono essere le piattaforme migliori in base al tipo di prodotto/servizio offerto, ai territori che interessano l’attività e al target di riferimento. 

Alice Bresci

UX Copywriter

Dopo aver frequentato la Facoltà di Lettere e rimandato il più possibile la risposta alla domanda “cosa vuoi fare nella vita?”, ho scoperto che per fortuna esistono lavori che ti permettono di cambiare all'infinito. Mi piace leggere, ...