Email marketing per gli e-commerce: lo strumento perfetto per trasformare i visitatori in clienti

Parole
Sara Ruperto
Immagini
Corinna Stacchini
Tempo di lettura
5

Incrementare le vendite, rafforzare la Brand Identity e creare un dialogo diretto con il target: ecco perché un e-commerce non può rinunciare all’email marketing

P

L’email marketing per far crescere le vendite del tuo e-commerce

Innanzitutto partiamo dall’ABC: cos’è l’email marketing? Su Wikipedia puoi trovare la seguente definizione: “L'email marketing è un tipo di marketing diretto che usa la posta elettronica come mezzo per comunicare messaggi, commerciali e non, al pubblico di riferimento”, ma noi siamo una digital agency e quindi ci sembra doveroso andare più a fondo di così. 

Ok, l’email marketing è uno strumento di comunicazione. Ma perché è così importante? La scelta di inviare comunicazioni (più o meno automatiche - ma arriveremo anche qui) ai propri clienti è una strategia di web marketing che deve essere studiata in modo accurato e che ha molteplici macro obiettivi: convertire gli iscritti in clienti, promuovere i prodotti e i servizi e aumentare l’engagement, per citare i più comuni. Ovviamente questa non è l’unica strategia possibile, quindi: quando e perché dovrebbe essere scelta?

Quali sono i vantaggi dell'email marketing?

L’email è uno strumento diretto per coinvolgere gli utenti, forse meno immediato di un post sui social media ma, sicuramente, più approfondito. I social media parlano a tutti, le email invece sono mirate solo a coloro che hanno deciso di iscriversi all’e-commerce di riferimento e dunque sono aperti a sentire cosa hai da comunicare, ricordare o promuovere. In una e-mail si ha, banalmente, più spazio per sviscerare l’argomento che vogliamo portare all’attenzione di chi ci sta leggendo e, non meno importante, l’email marketing è un metodo molto versatile. 

Versatile in che senso però? A differenza di un social, come Instagram o Facebook,  l’email marketing può parlare 1:1 e in più ha una grandissima profilazione: per ogni tipologia di utente il giusto messaggio. 

Three is a mailing number 

Cominciamo dalle basi: l’e-mail marketing si divide in Automation, DEM e Newsletter.

  • Automation. Questo tipo di e-mail si attiva in automatico in base alle azioni che l’utente compie sul sito e risponde a esigenze di flussi che al brand stanno molto a cuore: dare il benvenuto, ricordare un carrello abbandonato, invogliare a riacquistare e spronare a farlo chi non lo ha mai fatto - in gergo resurrection.
  • DEM (acronimo di Direct Email Marketing). È una mail puramente promozionale. Con queste tipologie di email mettiamo a conoscenza gli utenti già iscritti di promozioni che fanno capo a periodi o prodotti specifici. 
  • Newsletter. Ultima ma non per importanza la mail dal carattere puramente informativo in cui vengono dati consigli, tips o notizie generiche sul brand e sul mercato che lo riguarda. 

Sì ma perché un e-commerce non può proprio rinunciare a fare email marketing? 

Un e-commerce fa bene il proprio lavoro quando non si ferma mai e adesso che abbiamo spiegato cos’è e come si suddivide l’email marketing è giunto il momento di passare dalla teoria alla pratica. L’email marketing, concretamente, reperisce nuovi potenziali clienti, accresce opportunità di vendita e, non da meno, fidelizza i clienti già esistenti. Condividere con gli utenti delle mail centrate rendono un brand professionale e affidabile senza tralasciare il fatto che, se fatte bene, sono anche un ottimo passaparola: un vero e proprio messaggio da inoltrare. Quando un brand ha bisogno di comunicare un’informazione o una promozione, grazie allo spazio di una mail può sbizzarrirsi in termini di ToV, di creatività o di link che rimandino a categorie annesse: genera insomma traffico sul sito. Non a caso l’email marketing ha altissimi tassi di conversione, primi tra tutti: open rate (tasso di apertura delle email) e click rate (tasso di click su qualsiasi cosa sia cliccabile). 

Come si tracciano i risultati dell'email marketing?

L’email marketing ha altissimi tassi di conversione e le metriche principali da tenere sott’occhio per vedere se stiamo facendo un buon lavoro sono: open rate e click rate. Open rate, ovvero tasso di apertura, è il rapporto tra le email aperte dai tuoi contatti e il numero di email consegnate. Questa metrica consente di verificare la pertinenza dell’oggetto e l’affidabilità e il coinvolgimento della mailing list. Il click rate, ovvero il tasso di click, corrisponde invece al rapporto tra il numero di email in cui un utente ha cliccato su un link e il numero di email inviate. Questa metrica è molto utile per capire l’interesse a un’offerta e l’efficacia delle CTA

Ma adesso veniamo a cosa abbiamo fatto per i nostri clienti con questo tipo di attività e soprattutto come abbiamo differenziato i diversi tipi di email marketing per ciascuno di loro. 

Ciccarelli Shop: aumentare il fatturato con l’email marketing   

Ciccarelli Shop lavora in ambito beauty e selfcare, siamo loro partner da anni e ci occupiamo del sito, dei social media e anche di email marketing. Sviluppiamo automation, dem e newsletter: ognuna pensata (come abbiamo visto) per uno scopo diverso. Essendo un e-commerce di prodotti per la cura della persona è molto importante coccolare gli utenti incuriosendo e sorprendendo con promozioni e consigli di beauty routine e skin care, per esempio.
L’e-mail marketing, ottimizzato per rivolgersi agli utenti nel modo giusto e al momento giusto, genera da solo il 20% del fatturato complessivo dell’e-commerce. 

EvergreenWeb: quando l’automation fa la differenza  

EvergreenWeb, leader nella vendita online di materassi e prodotti per il riposo, si affida a noi per offrire ai propri clienti la più esclusiva esperienza d’acquisto possibile, anche attraverso l’email marketing. In questo caso, particolarmente funzionale si è rivelato l’automation: le welcome mail hanno un tasso di apertura del 33%, un tasso di click superiore al 12%, e incidono massivamente sul fatturato. 

Visconti: il luxury nella casella di posta

Infine Visconti, il nostro cliente luxury che lavora nel settore delle penne e del quale, abbiamo aumentato il fatturato del 150%, si serve dell’email marketing per molteplici scopi: mentre l’automation massimizza i risultati dell’ecommerce, le newsletter diffondono contenuti editoriali e di brand che trasmettono know-how e affidabilità, rafforzando il posizionamento del brand. 

Insomma, il mondo dell’email marketing è irrinunciabile da un punto di vista strategico, per un e-commerce e non solo.

Crediamo davvero nell’importanza di questo strumento, infatti anche Lotrek ha una newsletter a cui iscriversi: proprio qui.

Analizza la tua presenza online.

Scrivici per una consulenza gratuita



Richiedi consulenza

Sara Ruperto

Social Media Manager