Architettura dell'informazione di un sito e-Commerce: il progetto Rolling Wine

Parole Susanna Naldi
Immagini Michael Reali
Tempo di lettura 4

Metti un bicchiere di vino e una strategia per far rifiorire un e-Commerce: ecco come inizia la nostra avventura con Rolling Wine, uno degli ultimi progetti curati in agenzia.

R

Quando Tommaso, il titolare di Rolling Wine, è giunto da noi con la richiesta di rinnovare il suo attuale e-Commerce con il desiderio di dargli uno slancio e una visibilità maggiori, ci siamo messi a tavolino, pensando a quali potessero essere le attività più idonee per raggiungere questo obiettivo.

Il plus di questo e-Commerce è sicuramente rappresentato dal catalogo: vasto, con tante etichette di nicchia disponibili in vari range di prezzo. Sapevamo che l’architettura dell’informazione studiata nei minimi dettagli avrebbe favorito la visibilità e il posizionamento del sito.

Keyword search e architettura dell’informazione: i primi step

Per strutturare l’architettura dell’informazione di un sito web, si parte sempre dalla keyword search. Capire quali sono gli intenti di ricerca degli utenti, definire le parole chiave più usate e, sulla base di queste, capire chi sono i competitor di riferimento, è fondamentale. Nel caso di un e-Commerce è bene sviscerare gli argomenti principali che un utente potrebbe cercare, dato che un prodotto potrebbe distinguersi per diverse caratteristiche. 

I macro cluster che abbiamo analizzato per Rolling Wine sono stati:

  • prodotto: banalmente i nomi dei vini in catalogo;
  • categoria: ossia vino naturale, vino biodinamico, vino biologico e tutte le relative sfumature;
  • tipologie di vino: rosso, bianco, rosato e chi più ne ha più ne metta;
  • località: quando si parla di vino, la provenienza è importante e molto ricercata dagli utenti;
  • nome del produttore: come per la località, anche l’azienda vinicola produttrice è un elemento molto ricercato dagli utenti.

Definiti questi cluster principali, abbiamo iniziato la nostra fase di ricerca e per ognuno di questi abbiamo individuato keyword primarie e keyword secondarie. Questo lavoro certosino ci ha permesso di scegliere le macro categorie e le sottocategorie del sito e-Commerce nelle quali poi andare a declinare i vari prodotti presenti in catalogo.

Il posizionamento di un e-Commerce infatti dipende molto dalla bontà delle pagine di categoria e dalle singole schede prodotto: sono infatti i contenuti che garantiscono maggiore visibilità.

menu

Come abbiamo strutturato l’architettura dell’informazione di questo e-Commerce? 

L’architettura del sito è stata completamente stravolta sulla base della keyword search effettuata, inserendo anche nuovi percorsi di navigazione che strizzano l’occhio alla SEO, ma anche e soprattutto alla User Experience. In fase di progettazione è stato infatti fondamentale mettersi nei panni dell’utente e capire come agevolare il suo percorso di navigazione, favorendo quindi la conversione.

Oltre alla suddivisione delle categorie e delle sottocategorie (tipologie di vino, località, produttori...), abbiamo introdotto anche nuove sezioni più commerciali: ad esempio una dedicata ai prodotti sotto i 15€, una per le offerte e una per le wine box. Il tutto è stato sapientemente gestito anche a livello di web design, così da rendere il tutto molto funzionale e intuitivo per l’utente.

Un altro elemento utile riguarda i filtri presenti nella pagina di categoria: da qui l’utente può scremare i prodotti in base al prezzo, alla località di provenienza, alla tipologia, al formato della bottiglia. Una semplificazione notevole che gli permette di individuare il prodotto di interesse in pochi click e senza spostarsi dalla pagina di categoria, che diventa in questa maniera anche un’ottima landing page per eventuali campagne a pagamento.

filtri rolling wine

Altre funzionalità interessanti per aumentare il tasso di conversione

La facilità e intuitività di navigazione sono propedeutiche alla conversione, che è l’obiettivo principale di un e-Commerce. Per favorire la vendita, abbiamo adottato altre soluzioni.

Sezioni dinamiche in homepage

Dare risalto alle ultime offerte, ai prodotti della settimana, ai produttori in vetrina, in poche parole, avere una homepage dinamica e funzionale: questo era uno degli obiettivi che ci siamo prefissati in fase di design. Lo abbiamo raggiunto prevedendo dei banner e delle sezioni da poter modificare velocemente. 

vino della settimana

Popup iscrizione alla newsletter

Un ottimo escamotage per favorire il primo acquisto, quando ancora un utente non ha familiarità con il sito e con i prodotti, è quello di offrire uno sconto. Tramite l’iscrizione alla newsletter, che incentiviamo tramite popup che compare all'accesso, l’utente ottiene una percentuale di sconto al 1° acquisto.

popup iscrizione NL

Settaggio di automazioni

Come detto, una volta che l’utente si è iscritto alla newsletter, riceve in automatico un’email di benvenuto che contiene il codice sconto da applicare al 1° acquisto.

Per migliorare il tasso di conversione poi abbiamo attivato un’email che arriva a chi abbandona il carrello prima di perfezionare l’acquisto. 

Portare al successo un e-Commerce richiede quindi pazienza e attenzione al dettaglio: si tratta di un’impresa molto complessa!
Dunque se sei alla ricerca di un partner per migliorare le tue vendite online, Lotrèk è a disposizione per realizzare il tuo e-Commerce

Susanna Naldi

Seo Project Manager

Premetto che le biografie non sono il mio forte e che ammiro chi, in poche decine di parole, riesce a dare una descrizione di sé arguta e a farti pensare "Cavolo, vorrei saper scrivere così anch'io!". Sono un po' timida e vado d'accordo con ...